Street Art Silos

I miti e le leggende della Sicilia e di Catania immortalati da otto artisti internazionali che hanno concentrato le loro attenzioni sui silos del porto di Catania, ancora attivi nella loro funzione di deposito per i grani

Questi gli artisti che hanno contribuito ad abbellire il porto di Catania con le loro opere: OKUDA (Spagna) con l’opera dal titolo “La bella di Bellini” rende omaggio al più grande compositore catanese Vincenzo Bellini; “Oraculo” di ROSH333 (Spagna) rappresenta l’esplosiva energia che dalla fucina di Vulcano si scaglia nel cielo; MICROBO (Italia) realizza “Il moto perpetuo di Scilla e Cariddi” rappresentato in un intreccio infinito di vortici e correnti; BO130 (Italia) invita alla tolleranza verso le popolazioni più disagiate raffigurando il mito di Colapesce attraverso l’opera dal titolo “La storia non scritta di Colapesce”; VLADY ART (Italia) con l’opera “Barattoli” asseconda le forme curve del silo inscatolando sirene e minotauri; DANILO BUCCHI (Italia) con “Minotauro” rappresenta l’omonimo mito; e infine il duo INTERESNI KAZKI (Ucraina) realizza “Triskelion e La fuga di Ulisse da Polifemo”.

A settembre 2015 l’artista portoghese VHILS ha completato il progetto realizzando gli otto silos che si rivolgono al Mare.

Pubblicato in Arte

Museo Arte Contemporanea Sicilia

Il progetto MacS è fortemente legato alle istanze tendenti alla valorizzazione dei beni culturali del patrimonio siciliano e alla promozione dell’arte contemporanea italiana e internazionale.

La filosofia è quella di instaurare un dialogo tra l’arte del passato e l’arte contemporanea. Il luogo che ospita il museo è un contenitore architettonico così prezioso da essere uno dei contesti monumentali più importanti della città di Catania e dell’intera Sicilia e nella scelta di questa sede c’è l’essenza stessa del “MacS”. Esso coniugando perfettamente arte ed architettura, intende porsi come il proseguimento dei contenuti estetici del nostro tempo, motivo per il quale ha privilegiato un taglio figurativo per le sue collezioni d’arte, nella convinzione dell’importanza dell’immagine e della sua funzione evocativa.

Fonte d’ispirazione del MacS sono i criteri “classici” e parametri quali bellezza, perizia esecutiva, capacità tecnica, armonia delle forme, verosimiglianza, troppo spesso emarginati dalle avanguardie del Novecento, con le realtà, i mezzi, le esigenze ed aspettative del nostro contemporaneo. Il Museo MacS intende così restituire all’opera d’arte il significato originario, il suo valore assoluto, intendendo avvicinare tutti, bambini, ragazzi ed adulti all’arte.

Il Museo si trova in a Catania in Via Crociferi, Via San Francesco 30, 95124 Catania 0957152207/3423017376

Pubblicato in Arte

Museo del Giocattolo

Il Museo del Giocattolo di Catania nasce nel 2002 per opera dell’associazione culturale IOCO. Inizialmente si trovava nelle prestigiose sale del Palazzo Bruca di Catania, ma dal gennaio 2011 è allestito presso una delle sale espositive del Centro fieristico le Ciminiere.

Il Museo del Giocattolo ospita una ricca collezione di giocattoli antichi, databili tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento. Qui si trovano giocattoli di pezza e di legno conservati in ottime condizioni e perfettamente funzionanti.

Pubblicato in Arte

Museo dello Sbarco

Il museo fa parte della rete museale che la Provincia si trova nelle ampie sale del centro Le Ciminiere. Questo insolito museo, che va fuori dalla tradizionale tipologia sia per l’allestimento sia per l’argomento trattato, è stato dedicato ad una drammatica pagina della storia contemporanea, scritta proprio in Sicilia, nell’estate del 1943, da centinaia di migliaia di combattenti provenienti da diverse parti del mondo. Questo spazio culturale vuole anche costituire un atto di omaggio a tutti i caduti della Battaglia di Sicilia ma anche servire da insegnamento per custodire gelosamente la pace come bene essenziale e prioritario per l’umanità.

Pubblicato in Arte